Studio Zero85 | Architetti Associati

Montesilvano PE, Italia

Lo studio nasce nel dicembre del 2006 dall’incontro di tre progettisti provenienti da diverse esperienze professionali svolte dal 2000 al 2007 tra Pescara, Roma e L’Aquila. Lo Studio si dedica alla ricerca tipologica e tecnologica nell’edilizia abitativa ponendo molta attenzione al rapporto progetto/contesto, così come alla ri-funzionalizzazione degli spazi urbani attraverso le diverse mobilità, confrontandosi in concorsi internazionali, ottenendo alcuni riconoscimenti. Nel 2007 partecipano ai concorsi “Parco della Memoria a San Giuliano di Puglia” e “Europan 9 - Carbonia”, ottenendo in entrambe una segnalazione. Nel 2008 vengono menzionati con il progetto di Servizi e spazi pubblici in Roma al concorso internazionale “Meno e più 6”. Sono selezionati per il Premio Architettura d’Abruzzo nel 2012 con il progetto “Trabocco”. Partecipano con il loro progetto “Trabocco” alla esposizione a cura di Cino Zucchi “Innesti/ Grafting” alla Biennale di Architettura di Venezia 2014. Sono tra i 50 progettisti, di 26 paesi diversi, selezionati al “Award-Winning International Brick Architecture 2014” con il progetto “Casa-studio di artista”. Con lo stesso progetto vengono premiati con la “Special Mention” per il “Fritz-Höger-Preises 2014” (unici progettisti italiani a vincere questo premio nelle tre edizioni del premio triennale per le architetture in laterizio) che si è tenuto presso l’Architektum Zentrum di Berlino. In questi anni di attività hanno progettato diversi edifici e si sono confrontati sul tema dell’abitare nelle differenti tipologie (abitare in condominio e isolato), approfondendo lo studio sui rapporti di privacy e di condivisione.Nel loro lavoro si riconosce una particolare attenzione nell’uso dei materiali come strumento di progettazione e di confronto con il contesto nel quale si realizza l’opera. Lo studio è composto dagli architetti Mirko Giardino, Mario Michetti e Giovanna Pizzella.