Nel 2022 Bossong compie 60 anni. Una storia aziendale, dalla Germania all’Italia

Sistemi di fissaggio per il mondo dell’edilizia, con una gamma di prodotti fra le più complete e qualificate a livello internazionale: la Bossong celebra nel 2022 i suoi 60 anni di attività in Italia e gli 85 dalla sua fondazione. Una storia aziendale fatta di ricerca e innovazione, con cui ha offerto un contributo fondamentale al mondo delle costruzioni.

L’anniversario è l’occasione per ricordare la sua storia, iniziata negli anni ’30 in Baviera e poi a Düsseldorf nell’immediato dopoguerra per proseguire con una importante evoluzione a Bergamo in Italia nel 1962, dove l’azienda ha ampliato la produzione con moderne soluzioni nel campo del fissaggio meccanico, a sparo e dell’ancoraggio chimico. Negli anni settanta e ottanta l’azienda ha aggiunto alle chiodatrici e chiodi per fissaggio diretto su calcestruzzo anche la produzione di ancoranti meccanici e poi successivamente ne ha ampliato la gamma importando tasselli certificati in Germania. Sempre in quegli anni si è attivata la produzione di tasselli leggeri in nylon ed ampliata la gamma importandone altri per diverse applicazioni, viti per legno, metallo e calcestruzzo con accessori come punte per trapani e elettroutensili

Ma è negli anni novanta che avviene la svolta verso il mondo della chimica per l’edilizia iniziando la produzione di ancoranti chimici fortemente studiati e voluti dal fondatore Luciano Taddei, dottore in chimica. Si affianca quindi la formulazione e l’imbottigliamento di ancoranti bicomponenti per il fissaggio di elementi metallici come barre filettate e ferri da ripresa nel calcestruzzo e nella muratura con resine epossidiche, poliesteri e vinilesteri. Agli albori degli anni duemila occorre fare un salto di qualità e certificare i propri prodotti di fissaggio per garantire una maggiore sicurezza per l’installatore e l’utente ma soprattutto permettere ai progettisti di operare secondo norme e prodotti testati in grado di soddisfare le esigenze di sicurezza richieste dai progettisti. Nascono organi europei adibiti a questi scopi che per il fissaggio è l’EOTA con le sue linee guida ETAG e i suoi certificati finali validi e apprezzati oggi in tutto il mondo, gli ETA poi divenuti EAD. Bossong oggi ha una copertura certificativa totale in questo ambito con software ad uso della progettazione

Dopo aver passato indenne gli anni della crisi e anche del Covid19 che ha fortunatamente risparmiato i dipendenti dell’azienda pur avendone colpiti diversi ma senza conseguenze mortali, la Bossong si ripresenta più agguerrita che mai sul mercato al motto orobico del “mola mia” spesso usato in questi territori particolarmente martoriati dalla pandemia. L’azienda investe in infrastrutture e impianti acquisendo un nuovo capannone dove nell’autunno del 2022 verrà trasferita la logistica dell’azienda che sarà gestita con un magazzino completamente automatizzato in industria 4.0 di ultima generazione per garantire la massima efficienza nell’evasione degli ordini. Il capannone originario sarà dedicato all’ampliamento delle linee produttive e alla ricerca e sviluppo con nuovi spazi dedicati. Bossong festeggia così i suoi 60 anni raddoppiando le proprie strutture di Logistica e di Produzione con i suoi Laboratori di ricerca e sviluppo.

PARTNER