Biella (BI), Italy

Elia Sbaraini

Biella (BI), Italy

Nasce in provincia di Biella nel 1989.
Laureato al Politecnico di Torino nel 2014, con una tesi di progetto sulla riqualificazione architettonica e funzionale del Mercado De la Cebada di Madrid, quale seme rigeneratore del quartiere de La Latina, area centrale della città dove cultura spagnola e differenti etnie si intrecciano con realtà di degrado urbano.

Nel 2013 inizia la sua esperienza lavorativa in n.o.v.a. civitas, Nuovi Organismi di Vita Abitativi, società nata nel 2008 dall’intuizione di Michelangelo Pistoletto e Tiziana Monterisi, con la mission “ispirare e produrre un cambiamento responsabile nella società attraverso idee e progetti creativi”.
Da un’installazione per la Milano Design Week nel 2014 sul roof di Superstudiopiù in via Tortona a Milano nasce l’associazione culturale “Coltivare la città”, di cui è socio e promotore per la rigenerazione urbana che focalizza la sua attività sulle periferie allo scopo di integrare microcosmi profondamente diversi sulla linea di congiunzione tra la campagna e la città.
In questi termini “Coltivare la città” assume un significato di riflessione ma anche di proposta concreta sull’urgenza di rigenerare le nostre città a partire dall’uomo e dal suo rapporto con la natura. In occasione di Expo 2015, n.o.v.a. civitas trasforma il roof di Via Tortona ne “La risaia sul tetto”, un campo agricolo urbano di 750 metri quadrati, sviluppato intorno al segno del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto.

Nel 2015 inizia la collaborazione con lo Studio Tiziana Monterisi Architetto, che si occupa di architettura naturale e della reale possibilità di nuovi modelli abitativi, proponendo un’alternativa possibile all’utilizzo di materiali di origine petrolchimica ed impegnandosi invece in un’architettura eticamente, culturalmente e tecnicamente, impegnata a far tornare la città e la casa ad essere un organismo vivente
Lo studio opera con progetti d'architettura medio piccoli e con installazioni artistiche di Michelangelo Pistoletto (tra cui i progetti “Mela Reintegrata” di Roma e Milano e “ Terzo Paradiso”, Ginevra, Milano, Biella).

Nel 2016 all’interno dello studio nasce la startup Ricehouse, dove è Responsabile dell’unità di Progetto, una realtà imprenditoriale concentrata attorno al tema della progettazione, della realizzazione, della consulenza e della commercializzazione di materiali per l’Architettura derivanti dai prodotti secondari della coltivazione del riso.

Attivo nel territorio in cui attualmente vive, Biella, organizzando progetti culturali con il Gruppo Giovani dell’Ordine degli Architetti di Biella, che indaga, promuove e organizza eventi legati al futuro della Professione di Architetto (il più recente dei quali “cit. - l’architetto prima dell’architetto”)
Vive a Biella città, nel Quartiere di Riva.

Prossimi EVENTI ON-LINE

SOLD OUT Spazi
05 ott 2022 | 13.45 - 16.15

Spazi "Fluidi" e nuovi modi di Abitare: la Casa UD in Valle d'Aosta

Partner: FritsJurgens